Montichiari

Montichiari

Montichiari, che porta il titolo di città dal 1991, ha una storia lunga e caratterizzata da conquiste e dominazioni. Goti, Unni, Longobardi non furono però gli unici: dopo esser stata feudo della famiglia Longhi, la città fu presa di mira da Federico II. Tra il 1426 e il 1797 conobbe la dominazione della Serenissima Repubblica di Venezia. Un periodo in cui Montichiari fu comunque oggetto di attenzioni da parte di altre potenze, tra cui la Francia di Napoleone che tornò nel 1807 per edificare una importante caserma militare, oggi distrutta. La città di Montichiari può contare però su altri edifici e luoghi di interesse storico ed architettonico. Il castello, edificato per volontà del conte Bonoris, ha come modello (sia per gli affreschi interni sia per l'esterno) alcuni castelli piemontesi. Notevole è la pieve di San Pancrazio, edificio del XII secolo, da cui si gode anche una splendida vista. Il duomo, divenuto basilica minore nel corso del XX secolo, presenta una cupola suggestiva e conserva al proprio interno una pala del Romanino.

Strutture a Montichiari: