Bedizzole

Bedizzole

L'odierna Pontenove, stazione di posta sita sulla Via Emilia che collegava Brescia e Verona, fu il luogo in cui sorse il primo nucleo abitativo di Bedizzole. Solo in un secondo momento gli abitanti preferirono spostarsi in collina, dove edificarono un castello per difendersi dalle invasioni ungariche che interessarono l'intera zona nel IX e X secolo. Il castello fu distrutto nel 1277 dai bresciani, dopo che Bedizzole si era consegnato agli Scaligeri, e venne ricostruito successivamente. Dal 1426 al 1512 divenne dominio veneziano, e passò poi sotto i francesi. Principali punti di interesse sono il Castello, la Pieve di Pontenove, la parrocchiale dei Santi Stefano, Ermolao ed Acacio Martirti che conserva al suo interno un crocifisso ligneo di Ludovico de Ripa. Infine il santuario della Masciaga conserva un affresco cinquecentesco della Madonna del Lazzaretto.

Strutture a Bedizzole: