Torri Del Benaco

Torri Del Benaco

Già abitata in epoca preistorica, anche Torri del Benaco dopo essere stata scelta come luogo di insediamento romano subì le invasioni barbariche. Proprio per questo motivo Berengario I fece erigere le mura difensive e la Torre che proprio da lui prende il nome. Come sede del Consiglio della Gardesana, Torri godette di un certo prestigio politico e strategico. Quando a Verona si insediarono gli Scaligeri, a Torri fu creata una darsena fortificata e fu innalzato un castello per voler di Antonio della Scala. Ciononostante ci fu un'aspra contesa tra Visconti e i Da Carrara: la sponda del lago fu infine conquistata dai veneziani. In questo periodo il borgo divenne sede della Gardesana dell'Acqua, una federazione di 10 comuni. Torri rimase a lungo un centro importante, e fu anche teatro alla fine del '700 di uno scontro tra austriaci e napoleonici. Colpita da razzie e pestilenze, infine Torri riuscì ad entrare nel regno d'Italia nel 1866. 

Strutture a Torri Del Benaco: