Manerba Del Garda

Manerba Del Garda

Già abitata dai Romani nel corso del I secolo a.C, Manerba (secondo alcuni) deve il suo nome proprio alla dea romana Minerva. La storia di Manerba del Garda è legata principalmente alla splendida Rocca, strategico punto di difesa a lungo conteso tra bresciani e veronesi. Dominata dalla Repubblica Veneta dal XV secolo, entrò a far parte dell'impero austro- ungarico nel 1796 e venne infine liberata in seguito alla battaglia di San Martino e Solferino. Manerba è oggi un luogo rinomato per le proposte archeologiche, naturalistiche ed enogastronomiche. Punto di interesse particolare è la già citata rocca, sede del Parco Archeologico Naturalistico che ospita nella sua attuale sede espositiva anche il Museo Civico Archeologico della Valtenesi.  L’edificio, frutto del riadattamento di una costruzione preesistente, con l’aggiunta di un nuovo corpo di fabbrica, sorge in posizione “strategica” lungo la salita che conduce alla sommità della Rocca. La struttura è caratterizzata, sul lato ovest rivolto verso il lago e la campagna circostante, da un’ampia vetrata che, oltre a essere sorgente di grande luminosità per gli interni, enfatizza lo stretto collegamento del complesso con il paesaggio circostante. All’interno il percorso espositivo si  sviluppa su due livelli e intende valorizzare contestualmente le realtà archeologiche e gli aspetti paesaggistici e naturalistici del territorio di Manerba.

Strutture a Manerba Del Garda: